• Life Coach Valeria L. Gentile

Usa "l'amore incondizionato" per superare la fine di una storia d'amore

La reazione più usale e facile per affrontare la fine di una storia d'amore è quella di provare odio, rabbia o risentimento nei confronti dell'ex partner.




Credi di saper amare? Probabilmente si. Dopotutto, ci sono molte persone nella tua vita con le quali mantieni o hai mantenuto un legame emotivo. Ad esempio, i tuoi genitori, i tuoi fratelli, i tuoi amici, i tuoi figli se li hai e persino i tuoi ex partner.

È perfettamente naturale pensare di essere in grado di amare. Questo finché non si affronta una perdita. Da quel momenti ti imbatti in una realtà totalmente diversa e sai perchè?

Perché il tuo amore è condizionato. Per questo motivo, voglio spiegarti come usare l'amore incondizionato per superare una fine.

Credo tu non abbia mai immaginato che possa essere l' amore stesso ad aiutarti a superare la fine di un amore.


Quando una relazione finisce, spesso, rabbia e risentimento sono le emozioni che motivano ad andare avanti senza quella persona. Alle volte anche tristezza o indifferenza sono possibili alternative. Sappi che l'amore incondizionato è il modo più diretto e salutare per superare questa situazione.



La fine di una relazione è particolarmente dolorosa per chi la subisce.

Sentimenti di impotenza e mancanza di controllo sulla situazione aggravano il disagio emotivo che deriva dalla rottura.

Sentimenti di rabbia , odio e risentimento verso l'altra persona possono accumularsi con il passare del tempo. Si vive una sensazione di tradimento, di abbandono di solitudine improvvisa. Quella persona che ha promesso di amarti, stare con te e creare con te un futuro ha infranto il tuo sogno rimangiandosi la parola che ti aveva dato.


Cosa cosa sta succedendo dentro di te? Com'è possibile che tutto quell'affetto che hai provato si sia trasformato in un'emozione così spiacevole? La realtà è che, sebbene pensassi di amare profondamente il tuo partner, in realtà non lo amavi. O, almeno, non incondizionatamente.

Non devi incolparti per questo, la maggior parte degli esseri umani reagisce allo stesso modo di fronte a una situazione di rottura amorosa e quindi di perdita.

Voglio solo spiegarti perché non è la strada migliore da intraprendere.


Amore incondizionato


Immagina di camminare in un campo e di vedere un bel fiore che ti piace. Se vuoi quel fiore devi semplicemente coglierlo e portarlo con te. Ma se ami così tanto quel fiore, ti basterà ammirarne la sua bellezza e godere della sua crescita senza necessariamente tagliarlo per possederlo.


Stesso discorso vale per le persone. In generale le persone tendono a volere un partner nella propria perché riempie i vuoti e copre le proprie carenze. Vivendola in questo modo, se la relazione finisce, non ti è più utile e l'amore che provavi per lui o lei si trasforma in odio e sofferenza.



Da qui nasce l'utilità di provare un amore incondizionato per superare una rottura.

Perché se ami veramente qualcuno, lo ami anche se il suo percorso non è più condiviso con il tuo. Anche se non può più offrirti nulla in cambio. In effetti, l'attaccamento (che nasce dalla tua sensazione di mancanza di qualcosa) si trasforma in genuino apprezzamento e rispetto per il percorso dell'altro.


Inutile dirti che non è facile fare questo cambio di prospettiva. In effetti, la maggior parte di noi cresce equiparando l'amore all'attaccamento e dobbiamo fare uno sforzo cosciente per raggiungere la posizione dell'amore incondizionato. Provo allora a darti qualche piccola linea guida che penso ti aiuterà a raggiungere questo stato esistenziale:

  • Ricorda che l'altra persona non ti appartiene. Intraprendere una relazione con qualcuno non implica che diventi di tua proprietà o che sia obbligato a renderti felice. Quel compito è tuo. Quando capirai questo, smetterai di percepire la rottura come un tradimento e vedrai che l'altra persona ha semplicemente scelto di andare per la sua strada. Allo stesso modo, tu devi seguire la tua.


  • Amare incondizionatamente significa in primis amare se stessi incondizionatamente. Ciò richiede che tu smetta di giudicarti e non cerchi più gli errori che hai commesso nella relazione. Amare te stesso significa ricordare che la tua vita non dipende dalla presenza di nessuno per essere soddisfacente.


  • Sia che la tua relazione sia stata fantastica o magari difficile, in ogni caso, puoi estrarne una prospettiva positiva e arricchente che ti aiuterà a crescere. Se le esperienze che avete trascorso insieme ti hanno reso felice, sii grato per il percorso che hai condiviso con lui. Viceversa se la relazione ti ha reso particolarmente infelice, sii grato e apprezza la libertà che stai ottenendo per ottenere in futuro ciò che desideri e meriti.



L'amore incondizionato ti permette di liberarti dall'odio, dal risentimento e dai sentimenti di abbandono dopo la fine di una relazione d'amore.


Ti aiuta a costruire (d'ora in poi) relazioni libere da attaccamento nelle quali troverai un benessere più appagante.



Se hai bisogno di aiuto per trovare l'amore incondizionato e il tuo benessere mentale puoi intraprendere il percorso di Coaching di 5 settimane "SeparatamenteInsieme individuale" dove imparerai a liberarti dal senso di malessere a cui ora resti agganciato.

4 visualizzazioni0 commenti