Relazioni di coppia: la terapia dell'accettazione e dell'impegno



Quali sono le chiavi per rafforzare il rapporto di coppia?


Secondo lo psicoterapeuta Russ Harris una delle terapie che più funziona, nella maggioranza dei casi da lui analizzati, è quella dell'accettazione e dell'impegno.

Russ Harris fa parte di un gruppo di psicoterapeuti che sottoscrive l'approccio della terapia di accettazione e impegno (ACT). Di origine britannica, Harris è uno dei più famosi specialisti di ACT. Fa terapia individuale e di coppia, aiutando le persone quando non gestiscono le loro emozioni e quindi hanno rapporti di coppia difficili.



La sfida di rimanere in una relazione romantica


Le relazioni hanno i loro alti e bassi. Un giorno, siamo incredibilmente connessi col nostro partner, il giorno dopo assolutamente no.


La sfida più grande, di solito, è legata all'affrontare le emozioni degli altri.

Le emozioni sono naturalmente variabili.

All'inizio di una relazione, le emozioni tendono a concentrarsi sulla cura e il mantenimento del partner. Una volta stabilita la relazione, tuttavia, l'intensità con cui proviamo queste piacevoli emozioni diminuisce leggermente.


Le relazioni possono produrre anche emozioni spiacevoli che ci sorprendono quando le proviamo per la prima volta. Molte persone sono cresciute con l'idea che i futuri partner avrebbero soddisfatto ogni loro esigenza e soddisfatto tutte le loro aspettative, e il fatto che non sia così, può causare un po' di angoscia.


Angoscia che diventa un circolo vizioso e, se protratta nel tempo, fa sì che l' ego personale del singolo ingombri a tal punto la relazione, da creare la rottura.

Si inizia a prestare maggiore attenzione ai bisogni che non vengono soddisfatti invece di vedere le aspettative che il tuo partner sta soddisfacendo.


Le coppie sono anche influenzate negativamente da alcuni miti popolari che la società alimenta. Queste sono convinzioni errate che influenzano le aspettative delle persone sui loro partner. Ad esempio sui ruoli che una persona dovrebbe interpretare nella relazione e su cosa vuole ottenere da essa. Alcuni dei miti più significativi:




il partner perfetto


Per alcuni vige l'idea che, se cerchi abbastanza bene, troverai il tuo partner "ideale". La persona che soddisfa tutte le tue esigenze a spese delle proprie. Questo messaggio è ovunque: libri, film romantici e persino nelle fiabe. Fin da piccoli ci raccontano che cercando, si trova il principe azzurro o cenerentola, cioè la perfezione. Se si interiorizza davvero questo messaggio, si farà fatica ad avere una sana relazione.


Le convinzioni personali su come dovrebbe essere una relazione e su come dovrebbe agire il proprio partner spesso si scontrano con la realtà. Questo tipo di aspettative non realistiche può effettivamente avere l'effetto opposto sulla relazione e portare alla luce tutti i difetti del partner.


anime gemelle


C'è un'altra idea popolare che spesso si sente parlando con le persone: "non siamo nati interi" e la nostra " altra metà" fluttua là fuori, in attesa di essere trovata. Quante canzoni d'amore raccontano che "Senza di te, non sono niente"?


Il problema di questo falso mito è che mette la responsabilità dei propri bisogni e della propria felicità nelle mani di un'altra persona. Inoltre, questo porta alcune persone a credere che una relazione consista nel rimediare ai difetti del partner. Idea controproducente per far funzionare le relazioni.

Invece di nutrire la propria relazione, si può arrivare ad essere dipendenti e ad avere paura di rimanere soli e ovviamente questo non pone le basi per una relazione solida.



l'amore è facile e dura per sempre


Far funzionare le relazioni è sempre facile all'inizio. Nel tempo, tuttavia, le differenze vengono alla luce. Nel gergo moderno, chiamiamo queste differenze "incompatibilità".


L'idea di essere incompatibile con il partner, riporta al concetto di "partner perfetto". Se ci si sente incompatibili con l'altra persona, è difficile sentirsi felici e appagati.

Affinchè una relazione sopravviva, si ha bisogno di comprensione, complicità e intimità. Occorre essere disposti a scendere a compromessi. Accettare le differenze è fondamentale per evitare che diventino un'arma da usare contro il partner nei momenti di crisi.



Far funzionare le relazioni con flessibilità psicologica


Russ Harris usa il termine "flessibilità psicologica" quando parla di relazioni sentimentali. Questo termine si riferisce all'essere di mentalità aperta nella vita quotidiana con il proprio partner. Implica il tentativo di rimanere in contatto con il momento presente in modo da poter nutrire efficacemente la relazione.


Una maggiore flessibilità psicologica aiuta molti conflitti che possono sorgere.

Alcuni esempi:

  • Riconoscere e accettare le differenze individuali.

  • Allontanarsi dalle differenze che hanno maggiori probabilità di causare conflitti. In questo modo, si possono prendere decisioni insieme di fronte a problemi di incompatibilità.

  • Modificare le aspettative che si hanno l'uno dell'altro e sulla la relazione, in particolare le famose idee sul "partner perfetto" che molto spesso portano a discussioni.

  • Concentrarsi sulle esperienze che si stanno vivendo nel presente. Dare la priorità alle interazioni che si hanno qui e ora e smettere di soffermarsi su cose che sono già accadute e non preoccuparsi del futuro.

  • Ridurre l'impatto di pensieri ed emozioni spiacevoli che ostacolano il rafforzamento del tuo legame con il tuo partner.



Per chi è la terapia ACT?


La terapia act è per tutte le persone che hanno delle relazioni di coppia.

Funziona in modo diverso a seconda degli attori che la interpretano, ma se usata correttamente, rende la relazione d'amore appagante e sicuramente duratura. Principalmente è indirizzata a:

  • Coppie che vogliono arricchire la loro relazione.

  • Persone che hanno difficoltà a far funzionare le relazioni

  • Coloro che non hanno una relazione al momento ma vorrebbero essere più preparati per il futuro.


Tuttavia, nessuno ha la sfera magica e può fare l'incantesimo d'amore perfetto.


Russ Harris scrive concetti teorici e tecniche per migliorare le proprie relazioni sentimentali. Alcune di queste strategie possono funzionare per alcuni, mentre per altri no. Dipende molto dalla qualità della relazione e dalla fase in cui ci si trova con il partner. Di conseguenza, Harris normalizza anche le rotture semplicemente come un altro tipo di processo relazionale.

Io ti consiglio di vivere la tua relazione cercando di rispettarti per ciò che sei e non per ciò che vorrsati essere. Se i problemi sono molto profondi e radicati, ti consiglio di farti aiutare da me o da specialisti esperti per arrivare prima possibile a vivere serenamente.


Sono con te.

Post recenti

Mostra tutti

NEWSLETTER

Iscriviti per ricevere aggiornamenti

SEGUICI:

  • w-facebook
  • Instagram - Bianco Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle

© 2018 by L.