• Valeria Laura Gentile

Perché il dolore dura così a lungo?

Ci sono momenti nella vita in cui la tristezza sembra permeare tutto. A volte, i sentimenti durano settimane o addirittura mesi. Perché la tristezza è così persistente?



Perché il dolore dura più a lungo delle altre emozioni? Probabilmente avrai provato questa sensazione in diversi momenti della tua vita. Ma il tuo dolore è mai persistito senza che tu sapessi perché? A volte, il dolore si insinua nella tua mente come il peggiore dei compagni. Ti attira verso l'interno e getta un'ombra su tutto il resto della tua vita per giorni o addirittura settimane.


Antoine de Saint-Exupéry ha detto che "Il dolore è una delle vibrazioni che dimostrano il fatto di vivere". Forse aveva ragione. Potrebbe essere che poche emozioni siano esempi così evidenti di ciò che è così spesso l'esistenza umana: dover affrontare delusioni, perdite, dolori e l'eco di cose che non vedrai mai più.

Quello che sappiamo per certo è che non puoi scappare dal dolore o nasconderlo come un giocattolo indesiderato. Il dolore dura più a lungo delle emozioni come la sorpresa, la felicità, la noia, il disgusto o persino rabbia. C'è un motivo, e ne parlerò nell'articolo di oggi.


Ragioni per cui il dolore dura più a lungo delle altre emozioni


Il dolore ha una cattiva reputazione. Non sappiamo cosa farne e, quando lo sperimentiamo, vogliamo eliminarlo il più rapidamente possibile. Non solo, ma di solito se qualcuno vede che sei triste, ti dirà qualcosa come: "Coraggio! Non essere triste. La vita è troppo corta!".



Nella nostra ideologia collettiva, colleghiamo la tristezza con la debolezza, quindi forse è per questo che non siamo bravi ad affrontarla. Paul Ekman, uno psicologo pioniere nel campo delle emozioni, afferma che avremmo una migliore salute mentale se capissimo di più su questi stati psicofisiologici.


Per cominciare, qualcosa che Ekman spiega in libri come Knowing Our Emotions (scritto in collaborazione con Daniel Goleman) è che il dolore dura più a lungo delle altre emozioni per un motivo molto concreto: è composto da molte altre emozioni. In altre parole, il dolore non arriva mai da solo. È come il tappo di una bottiglia. Quando lo tiri fuori, scopri rabbia, fastidio e persino paura.

Analizzare il dolore, scoprire di cosa è fatto, può aiutarti a capirlo e andare avanti. Ci sono altri fattori che spiegano perché questa emozione è così persistente.


Il dolore è proporzionale all'evento che lo causa e al modo in cui lo interpreti


Immagina: hai una relazione da cinque anni e hai investito tutto nel tuo partner. Hai fatto del tuo meglio per far funzionare le cose, ma alla fine ti rendi conto che la cosa più sana da fare è porre fine alla relazione. Dopo la rottura e tanto tempo trascorso a lottare per quell'amore, ti senti infinitamente triste. Quella tristezza persiste per mesi o addirittura anni.

Qualcun altro nella tua situazione invece, potrebbe valutare quella rottura come un sollievo. Questo piccolo esempio ci mostra qualcosa di molto semplice. Il dolore dura più a lungo delle altre emozioni perché le cose che lo innescano sono più profonde. Sono spesso legate a eventi che potrebbero essere traumatici ma tutto dipende da come interpretiamo quelle esperienze.


Oltre a come elabori l'evento, le tue capacità di coping giocano un ruolo importante. Alcune persone sono più resilienti quando si tratta di affrontare le avversità. Altri si ritirano in uno stato di impotenza che fa durare più a lungo il loro dolore.


Il pericolo del "rimuginare": quando i tuoi pensieri alimentano la tua tristezza


Ricerche internazionali universitarie hanno condotto studi per cercare di ottenere una comprensione più profonda delle emozioni umane. I ricercatori erano interessati a sapere per quanto tempo durano realtà psicofisiologiche come felicità, paura e vergogna. Una cosa che hanno scoperto è che la felicità non è una di quelle emozioni di lunga durata.

  • Emozioni come paura, sorpresa, noia e disgusto erano molto brevi. Tuttavia, di tutte le emozioni che hanno analizzato, la tristezza sembrava essere la più duratura.

  • I ricercatori volevano capire perché potrebbe essere così. Perché il dolore dura settimane o mesi? La risposta è nei tuoi schemi di pensiero.

Rimuginare e rigirare un pensiero scatenante più e più volte nella tua mente, rende difficile dissipare il dolore.

Il fatto che tu non possa lasciare andare ciò che ha causato la tua delusione, perdita o sofferenza fa solo durare più a lungo la tristezza e la intensifica.


C'è anche qualcos'altro in gioco qui. La tristezza a volte può sorgere senza un motivo concreto. In tal caso, i tuoi pensieri continuano ad alimentare le fiamme del tuo dolore e intensificare la sofferenza e la negatività.


Perché il dolore dura più a lungo delle altre emozioni? A causa della nostra resistenza ad esso


Uno dei motivi per cui la tristezza dura così a lungo è perché cerchiamo di resisterle o evitarla. Rifiutare di accettare questa emozione rende molto difficile affrontarla.

Un approccio emotivamente sano consiste nel convalidare ogni emozione e capire che, in situazioni anormali, le emozioni complicate sono gestibili. Comprenderle, accettarle e sapere come affrontarle fornisce equilibrio nella tua vita. Riconoscere che le tue emozioni sono normali ti permette di affrontare le avversità con forza e resilienza.


Pertanto, forse è il momento di ripensare a molte cose che hai imparato sul dolore. La forza non significa sopportare tutto e fingere di stare bene. Essere coraggiosi significa cadere e rialzarsi, piangere per sentirsi meglio e cercare rifugio e saggezza nell'introspezione.

Negare le tue emozioni, fingere forza e fingere che nulla ti ferisca, approfondisce le tue ferite e fa durare più a lungo il tuo dolore. Come ha sottolineato Antonio Damasio , gli esseri umani non sono esseri razionali che si emozionano, siamo esseri emotivi che sanno ragionare. Avere una solida comprensione delle tue emozioni ti aiuterà a condurre una vita più soddisfacente e sana.


Se hai difficoltà e ti senti perso nelle emozioni, il mio percorso di Coaching può essere una grande soluzione e un ottimo punto di partenza per ricominciare a volerti bene.



Post recenti

Mostra tutti